Reportage dal terremoto

Massimo Cristaldi Other Photographers 2 Comments

Sorry, but this post is not available in English. You can read it in Italian by clicking to the italian flag at the bottom of this page.

Comments 2

  1. Grazie Massimo per la segnalazione. Le foto sono toccanti, soprattutto quella della farfalla, ma ancora di più il testo che le accompagna. Ho molti amici cinesi e qualcuno che viene da chengdu, immagino bene come si senta qualcuno nato li che vada a fare un reportage di questo genere.
    Aggiungo poi, per chi non conosce molto la cultura cinese, che la perdita di un figlio è una cosa veramente terribile. Non solo con la politica del controllo delle nascite hanno di solito un unico figlio e su di lui scommettono tutta la propria vita, i risparmi per istruirlo, etc, ma da millenni il rapporto filiale è una cosa estremamente forte in Cina, a mio sentire ancora di più che in Europa. La perdita di un figlio è forse la cosa più terribile che può capitare a un cinese. Povera mamma che ha obbligato la figlia ad andare a scuola ed è convinta così di averla uccisa…
    ciao ciao
    f

  2. Post
    Author

    Ciao Fabiano,

    è una cosa veramente toccante, soprattutto perchè, a mio modo di vedere, sovrassaturi di cultura cinese “negativa”, ci fa bene, da occidentali, ricordarci ogni tanto quanto siamo tutti fragili e vulnerabili. E uguali.

    Massimo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *