Canon 1Ds MK III – Impressioni d’uso

Massimo Cristaldi Cameras and accessories, Photography as Technique 17 Comments

[lang_it] Ho avuto, per circa 2 settimane, la possibilità di provare a fondo l’ammiraglia Canon da 21 Milioni di Pixel. Uso regolarmente una Canon 5D, macchina dalle grosse potenzialità e dall’eccellente qualità finale. Questo breve rapporto d’utilizzo non pretende di essere una prova “tecnica” e non riporta crop di immagini su cui fare un pixel peeping: per questo ci sono fior di link e prove su vari forum online. Le mie impressioni tendono piuttosto a dare un’idea della qualità di stampa ottenibile dai file della 1D, dell’usabilità per un uso di tipo reportagistico. Ho utilizzato durante queste settimane le lenti che generalemente utilizzo sulla 5D: 16-35 F2.8IIL, 70-200 F4L, 24-105 F4L e Zeiss Planar 50 F1.7.

Qualità di stampa

Stampo generalmente le mie foto autonomamente su una Epson 3800 (fino ad A2) e su un HP Z2100 da 24 pollici (fino ad A1). Viste le rispettive risoluzioni native delle due stampanti (360 per la 3800 NON in “finest detail” e 600 ppi per la Z2100) è buona norma fare un upsize dei file fino alla risoluzione nativa della stampante. Questo implica, nel caso di un’immagine di una 5D, un aumento di dimensioni, nel caso di una stampa A2, diciamo 60 x 40 cm, equivale a portare la risoluzione dai 4368×2912 a 8504×5669, ossia a circa il doppio delle dimensioni su ogni lato. Nel caso della 1Ds si passa invece da 5616×3744 a 8504×5669 con un rapporto 1.5. Si nota la differenza? A parità di scena e di lente il maggior potere risolvente della Ds costituisce un vantaggio devo dire, francamente, modesto. Certo, a 1 cm di distanza esiste una certa piccola differenza che però, ad una visione “corretta” finisce per essere visibile. Nel caso di una stampa sulla Z2100 invece la differenza si fa più percepibile e la differenza reale tra le due macchine più evidente. So che con queste mie considerazioni sfondo, per certi versi, una porta aperta (quasi doppio dei pixel = maggior risoluzione). Eppure provare sul campo, con la stessa scena, sulla mie stampanti è stato particolarmente illuminante. Per gli usi generali (stampe A1 “occasionali”) la 5D è, dal punto di vista del potere risolvente, sicuramente sufficiente. Se i lavori sono di grandi dimensioni (anche A0) ovviamente il vantaggio di risoluzione diventa evidente.

ISO

Su alcuni forum si legge delle scarse performance della 1Ds per quanto attiene agli ISO alti. Devo dire che non sono affatto d’accordo: ho scattato anche ad ISO 3200 con buoni risultati.

Velocità di Shutter

Ho notato, per tempi inferiori a 1/125 (sia con lenti stabilizzate che non) che la macchina ha un po’ di tendenza a un “micro-mosso”. Come dire che, per essere sicuri di avere un’eccellente qualità, è necessario un treppiedi oppure un tempo più veloce. Leggendo su DPReview, ho avuto conferma di questa mia impressione. Secondo alcuni è dovuta soprattutto alla eccellente risoluzione del sensore e al meccanismo di movimento dello specchio che, soprattutto in modalità “H”, aggiunge delle micro vibrazioni sensibili. Ho provato a scattare in “S” e, in effetti, scattando, ad esempio a 1/100, ho visto delle foto leggermente meno micro mosse. Attenzione: è forse tanto dire “micro-mosso”. E’ come i contorni fossero leggermente meno definiti. Si tratta, ancora una volta di pixel peeping, eppure sarebbe interessante, quando Sony uscirà con l’annunciato Macro sensore da 24 Mpixel con stabilizzazione “on board”, potrà migliorare le cose. Scattare in “S”, dal’altra parte, non è il massimo per una macchina che ha comunque una raffica decente…

21 Mpixel e Gamma Dinamica

Sono eccellenti perché, anche croppando, la foto rimane comunque di grandi dimensioni. Per il mio uso questa è una eccellente caratteristica. La Gamma Dinamica è superiore a quella della 5D. Ho “recuperato” dei cieli volutamente “bruciati” dove credevo non ci fosse informazione.

LCD

Orrendo. Una macchina di questo tipo non può avere un LCD così poco leggibile. Credo che su questo aspetto la Nikon D3 sia molto avanti.

Messa a fuoco e microaggiustamento degli obiettivi

Il viewfinder è veramente notevole. Molto avanti alla 5D, come dimensioni e leggibilità. Mettere a fuoco con lo Zeiss è veramente un piacere su questa macchina. Rispetto al micro aggiustamento delle lenti ho provato a tarare leggermente il 24-105. E, in effetti, i risultati sono davvero buoni. Sulla 1Ds il 24-105 lavora meglio che sulla mia 5D dove, forse, andrebbe leggermente tarato.

Conclusione

E’ una macchina eccellente. Però, secondo me, è ancora un prodotto immaturo. A quella cifra un display decente sarebbe davvero il minimo. La faccenda poi del micromosso è abbastanza fastidiosa. Costasse 2000 Euro di meno la comprerei ad occhi chiusi.

Aggiornamento del 19 Maggio 2008

Canon ha rilasciato un manuale che consente di ottimizzare le Custom functions della macchina in relazione all’uso prevalente. Si può scaricare da qui.
[/lang_it]

Comments 17

  1. Ottime informazioni, tese al fine pratico e non a smanettamenti vari, grazie mille! Le ho lette per la pura curiosità di leggerle, per un fotoamatore una macchina del genere è ovviamente impensabile!

    Un saluto, Alessandro.

  2. Ho letto con attenzione le tue considerazioni sulla eos 1 ds essendo anch’io un possessore di questa macchina volevo chiederti in che modo hai avuto dei miglioramenti tarando il 24-105 e se hai notato delle differenze alle alte sensibilità iso tra la 5d e la 1ds.Ciao.Grazie.

  3. Post
    Author

    Ciao Roberto,
    Ho tarato il 24-105 utilizzando il mirino di cui parlo in quest’altro articolo (sempre dedicato al 24-105): http://www.massimocristaldi.com/wordpress/?p=62.
    Il 24-105, sulla 1Ds, aveva un po’ di Front Focus. Ho quindi aggiustato il fuoco portando l’adjustment fine INDIETRO, fino a che la prova del fuoco non è andata perfettamente.
    In merito all’altra tua domanda devo dire che, in rapporto ai 21 milioni di pixel, trovo la 1Ds leggermente più rumorosa della 5D a ISO 1600 e 3200. Per il mio uso, comunque, si tratta di un “noise” tollerabilissimo e non fastidioso.

    Massimo

  4. Grazie mille mi hai tolto un peso perchè qnch’io ho notato che la 1ds a parità di Iso è più rumorosa della 5d.Ho cercato di affermare quanto suddetto anche in un altro forum(non faccio nomi) e sono stato pesantemente insultato.Questa tua risposta,considerato che sei un fotografo con i controcoglioni,ha perlomeno dimostrato che in fondo avevo ragione.Grazie ancora.

  5. Post
    Author

    Francesco,
    Ho notato una certa differenza nella lettura esposimetrica. La 1Ds tende a sottoesporre rispetto alla 5D. Probabilmente dipende dal numero di punti di lettura. Per ottenere istogrammi più corretti ho, generalmente, sempre sovraesposto di 2/3 di stop. Ma non ho avuto modo di giocare con differenti impostazioni tra le custom functions.

  6. Sono possesore della 5d e non ho mai provato la 1ds3,
    è logico che la 5d abbia meno rumore:il sensore della 5d ha poco più della metà pixel rispetto alla 1ds3 e sono macchine a vocazione diversa, la 1ds non è nata per fotografare a teatro anche se alla fine a parità di ingrandimento in stampa e monitor con la 1ds3 di rumore se ne vede comunque poco perchè dovremo ingrandire di meno.
    Per il micromosso non c’entra nulla col sensore nè col corpo macchina, ma dipende dal tempo di otturazione, dalla lunghezza focale, da eventuali vibrazioni residue dello specchio durante la fase di apertura delle tendine.
    In questo ultimo caso il calo di nitidezza può addirittura essere più accentuato con tempi di otturazione molto brevi rispetto ai tempi più lunghi.
    Questi fenomeni si manifestavano anche con le srl analogiche

  7. Post
    Author

    Dario,

    si tratta di microvibrazioni provocate dallo specchio che però sono, in alcuni casi, visibili anche a tempi “veloci” (1/60 – 1/80) con ottiche da 50mm. Se ne parla parecchio in giro. Succedono se la macchina è in scatto multiplo “veloce” (H).

    Massimo

  8. ciao Massimo
    purtroppo anch’io sono possessore della 1ds mark3
    perche’ purtroppo?
    la macchina è perfetta ma molto complicata da utilizzare nelle situazioni piu comuni la inquadro soprattutto come macchina da studio li sicuramente è perfetta.
    ora a noi:
    ho problemi per quanto riguarda la nitidezza per me è impensabile scattare sempre al sopra del 1/125 in certe situazioni lo scatto ad 1/40 mi è quasi obbligatorio pena tirar su gli iso con conseguente aumento del rumore
    mi hanno parlato di questa chart per ottimizzare con fn7 la messa a fuoco fine dove trovo questa chart?.
    altro problema
    la macchina in (p) come si dice ad oxford fa i cazzi suoi le alte luci le spara terribilmente son costretto ad utilizzare il manuale che fare?
    spero di riuscire a risolvere almeno il problema della nitidezza
    per ora grazie

  9. Post
    Author

    Marcello,

    stai mettendo assieme due diversi problemi. Il primo è quello del micromosso il secondo quello della messa a fuoco.

    Per quanto riguarda il primo ho avuto modo di verificare che, anche con lenti stabilizzate, la macchina ha maggiore tendenza della 5D a foto che “sembrano” micromosse. A quanto pare il responsabile è il meccanismo dello specchio. Quando scatti in modalità silenziosa, infatti, questa tendenza sembra sparire. Attenzione: NON sto parlando di situazioni dove il (micro)mosso è fisiologico, ad esempio lenti lunghe e non stabilizzate a 1/30 ma di situazioni dove non ce lo si dovrebbe aspettare (ad esempio 50mm di focale, sul 24-105 con stabilizzatore attivato, a 1/40).

    Per quanto attiene al secondo problema puoi scaricare da http://focustestchart.com/focus21.pdf la griglia per la taratura della messa a fuoco, seguire le istruzioni. Sulla 1D puoi aggiustare, in relazione a quello che ti viene fuori, front e back focus e rifare i test fino a quando la linea “focus here” è perfettamente a fuoco.

    Massimo

  10. OK Massimo
    ma per scattare in modalità silenziosa da che parte devo girarmi?
    P.S.
    ho scaricato l’aggiornamento della canon è tutto in inglese dove posso trovarlo in Italiano
    che mi dici del problema legato alle esposizioni automatiche? (P) soprattutto?
    per ora grazie

  11. Ciao Massimo
    ho scaricato focus chart
    mannaggia è tutto in inglese credo che acquistero’ un rullo compressore ed involontariamente farò cadere la 1dsm3
    puoi aiutarmi?
    grazie

  12. Post
    Author

    Marcello,

    la modalità silenziosa è la ‘s’ che si può selezionare dal pulsante di selezione modalità di scatto. Sul manuale della macchina trovi tutto.
    Non ho mai utilizzato la 1Ds in ‘P’. Che senso ha comprare una macchina di questo tipo e poi usarla in ‘P’?
    Prima di metterla sotto un rullo compressore mandamela in regalo. E’ un oggetto eccellente.
    Per il focuschart poi vedere quello che ho fatto con il 24-105: http://www.massimocristaldi.com/wordpress/24-105-f4-l-vs-70-200-f4-l/. Ancora in inglese, però, mi spiace.

    Massimo

  13. Ciao Massimo
    ho provato tutto ma la nitidezza non migliora le immaggini peccano di incisivita
    una domanda nelle varie funzioni il settaggio riduci rumore com’è l’ottimale?
    oggi ho appuntamento con un altro canonista che ha avuto i miei stessi problemi lui con la 5d ha chiesto l’intervento del centro assistenza per allinare le ottiche con il sensore ti faro’ sapere.
    P.S.
    il manuale l’ho letto e riletto ma non son riuscito a modificare la velocità di scatto + di due non csatta che fare?
    grazie
    a presto

  14. Ciao Massimo
    ho fatto alcune prove ed ho riscontrato che le ftg sul display della macchina presentano una diversa nitidezza rispetto alle stesse viste sul pc come mai?
    ad ogni modo ho contattato il centro assistenza Roma mi hanno chiesto alcuni file per delle verifiche poi mi faranno sapere speriamo bene
    ti ringrazio
    ciao

  15. Post
    Author

    Marcello,

    strano quanto scrivi. La macchina, a parte la (risaputa) necessità di un treppiedi per scatti sotto 1/100, non mi ha dato altre impressioni “negative”.
    Con quale lente la utilizzi? Come giudichi l’incisività dell’immagine (100% zoom su monitor o stampa)?

    Massimo

  16. Ciao Massimo
    ovviamente in stampa mentre perlo scatto sotto 1/100 sono molto deluso ho sempre scattato (in analogico) ad 1/60 ed a 1/30 in digitale senza alcun problema.
    Ho contattato il centro ass Canon Roma secondo loro le ftg sono perfette necessitano di correzioni in dpp ovviamente fatto con risultati splendidi attibuiscono questa morbidezza dei file ad una scelta Canon di conseguenza tutto da rivedere in DPP.
    ho fatto con loro anche una chiaccherata sulle curve MTF cio per ottimizzare la scelta delle ottiche che ne pensi?
    grazie
    Marcello

Leave a Reply to Francesco Cancel reply

Your email address will not be published.