Premio Celeste – Dependtendency 2009

Massimo Cristaldi Premi Lascia un Commento


[lang_it] Ground Zero è stata selezionata (unica fotografia) per “Dependtendency“, una mostra speciale di 10 opere che si terrà nel parco dell’isola della Certosa di Venezia, dal 4 al 7 giugno 2009, durante la 53° Esposizione Internazionale d’Arte Biennale di Venezia. L’inaugurazione e la presentazione del catalogo si terranno Sabato 6 giugno alle ore 20,00.

Elenco delle opere selezionate >

Dependtendency
Per il pensiero buddhista, la realtà si fonda su un rapporto di relazione, di interdipendenza: la realtà esiste perché tutte le sue parti convergono in una unità. Non esiste dualismo tra cielo e terra, tra soggetto ed oggetto, tra uomo e natura. Ciò implica un atteggiamento di rispetto verso gli altri esseri viventi e verso la natura. Al contrario, il pensiero occidentale si è sviluppato lungo un versante che vede il soggetto oggettivare il mondo esterno e cercare di dominarlo attraverso la tecnica.

Tale itinerario metafisico ha avuto il suo esito inevitabile nel nichilismo, nello sviluppo incontrollato della tecnica e nell’emergere infine di una coscienza critica, che cerca di adeguare il pensiero alle sfide del nostro tempo. La deriva nichilista in cui si trova il mondo contemporaneo, le emergenze di carattere ambientale, lo sperpero delle risorse del pianeta, gli squilibri nei rapporti tra persone e popoli hanno recentemente accelerato tale processo critico. Si comincia da più parti a prendere coscienza che tutti facciamo parte di uno stesso sistema che è in difficoltà e che tutto è in relazione con tutto. Una visione relazionale della realtà, simile a quella espressa in ambito orientale, sembra farsi strada e sembra portare ad una visione del mondo espressa in termini non dualisti:una prospettiva olistica e sistemica che tiene conto della complessità.

Su questi temi, che sono legati alle trasformazioni incalzanti del nostro tempo, desideriamo chiamare alla riflessione gli artisti a partecipare con un’opera. Ad ognuno, secondo la propria appartenenza culturale e secondo le proprie modalità espressive, chiediamo di dare un contributo, a partire dalle diverse prospettive e dalle diverse sensibilità interpretative e con il fine di contribuire alla costruzione di un ambito di comunicazione comune.

Il tema ‘Dependtendency’ è nato da una conversazione fra Steven Music e Giancarlo Vianello ed è stato presentato alla città di Venezia come tema attuale di dibattito internazionale attorno alla quale artisti possono elaborare dei lavori secondo le loro specifiche radici culturali.

[/lang_it] [lang_en] Ground Zero has been selected for “Dependtendency“, an unique exhibition of 10 works to be held in the park of the island of Certosa, Venice, 4 to 7 June 2009, during the 53rd Venice Biennal of Visual Arts. Inauguration and presentation of the exhibition catalogue, Saturday 6 June at 20.00 hours pm.

Works in exhibition >

‘Dependtendency’ theme
Buddist thought is based on there being a relationship of mutual dependence between persons and objects: reality is the convergence of all its parts in a single unit. According to this philosophy, a dualist vision which separates earth from sky, subject from object, or man and nature, does not exist. Implicit in the attitude which derives from mutual dependence is respect for persons and nature. Instead, western thought has developed the idea of objectifying the world attempting to dominate it through the use of technology.
This thought process has inevitably led to a degree of nihilism evident in the world today, in which there is an uncontrolled development of technology and a critical conscience which attempts to fit thoughts according to the challenges present at any particular moment in time. The aimless state of nihilism which exists today, characterised by an environmental emergency, a waste of the planet’s resources, the ever-growing imbalance between people and nations, has accelerated this thought process. As time passes we realise the growing difficulties our planet is experiencing and that everything within it is dependent on everything else. A vision of reality which takes into account the inter-relationship of everything, similar to that expressed in oriental philosophies expressed in a non-dualistic manner, appears to be in the ascendancy: a holistic vision for our system which takes into account all its complexities.
We would like to bring these themes to the attention of artists worldwide and ask those sufficiently stimulated to prepare a work for a special exhibition to be held in Venice during the 53rd Visual Arts Biennal. Each artist, according to his or her cultural origins and the chosen mode of expression, will bring a particular interpretation, perspective and sensibility to the theme, in order to create an exhibition which enables a common forum of communication.
The theme to ‘Dependtendency’ was born out of a conversation between Steven Music and Giancarlo Vianello, and presented to the City of Venice as a current, interntional issue around which visual artists could elaborate specific works according to their cultural roots – February 2009.

[/lang_en] [lang_all] banner-dependtendenct
[/lang_all]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.