45 Giorni (Covid-19)

Massimo Cristaldi Fotografie, Progetti Lascia un Commento

E’ il giorno 45 del mio lockdown.

Il COVID-19 è stato, fino ad ora, non particolarmente letale in Sicilia. Ad oggi, nella mia regione, 2.926 casi positivi e 213 morti. Leggere questi numeri in confronto con altre regioni italiane, come la Lombardia, dove giornalmente la conta dei decessi è più alta, fa pensare che qui sia il paradiso.

La vita, comunque, è stata sospesa: una benedizione per una regione con un sistema sanitario più debole di altri.

La Sicilia mi è sempre sembrata “Sospesa” tra passato e presente, con le sue rovine antiche e contemporanee. In questi giorni la sospensione è totale: le persone sono come i paesaggi e le costruzioni.

Nei miei pochi spostamenti, specie per ragioni di lavoro, ho guardato ai balconi, al cieli sopra di loro, alle finestre ai muri e alle porte chiuse. Barriere delle nostre case, scudi contro l’invisibile nemico.

Cercando tracce di una vita intrappolata e trovando, in alcuni casi, persone che aspettavano. Forse me.

45Days(Covid19)-1 45Days(Covid19)-2 45Days(Covid19)-3 45Days(Covid19)-4 45Days(Covid19)-5 45Days(Covid19)-6 45Days(Covid19)-7 45Days(Covid19)-8 45Days(Covid19)-9

Marco

Massimo Cristaldi Altri Fotografi, Pensieri Lascia un Commento

Dal 2007 al 2008, a partire da “Fotoavventure” creammo con alcuni amici virtuali tra cui Marco Benna, “Magma”, una gruppo di fotografi che parlavano di immgini e passione per la fotografia. Era impossibile restare sul piano del virtuale quindi ci conoscemmo di presenza a Torinio e poi Marco venne da me a casa a Catania ad agosto 2010. Per divertimento abbiamo fatto un po’ di foto insieme in un assolato pomeriggio agostano che ricordo con enorme piacere…. Poi ci siamo rivisti alcune volte, l’ultima lo scorso gennaio 2018. Una persona gentile, intelligente, ricca di garbo e di cultura. Ora se ne è andato ed io non sono riuscito neppure a salutarlo. Sono davvero addolorato: mi manca il mio amico che da virtuale è diventato reale e che per me sempre tale resterà. Un caro pensiero ovunque tu sia con la dedica di una di quelle foto di quel lontanto agosto siciliano.

Med Photo FEST 2019

Massimo Cristaldi Mostre Lascia un Commento

Scarica il Catalogo del Festival

Il mio Suspended sarà in mostra nell'ambito del MED Photo Fest 2019 in due diverse location:

  • Dal 5 al 26 Ottobre presso la Galleria GAM/Galleria Arte Moderna di Catania insieme alla personali di GÉRARD BOISNEL , VERONICA BRONZETTI, MARIA SPERA (Francia) e MARILENA VITA a cura di Pippo Pappalardo. Vernissage il 5 ottobre alle 17:30 - Pagina Facebook dell'Evento
  • Dal 3 al 28 Novembre assieme a CARLOS FREIRE alla Quadreria di Caltagirone. Vernissage domenica 3 novembre alle ore 18:00

Il programma del Festival è molto articolato e prevede Mostre, Workshop, Seminari e letture portfolio e si svolgerà tra Catania, Vizzini, Siracusa, Caltagirone, Augusta e Modica.

Simulacra in Realmonte – Stiamo a Sud – Foto e video del vernissage

Massimo Cristaldi Mostre Lascia un Commento

Ecco alcune immagini ed un video sul vernissage della mia mostra a Realmonte (Agrigento) nell’ambito della collettiva “Stiamo a Sud” a cura di Angelo Pitrone. Progetto in mostra: Simulacra.

Articolo “La Siclia” Edizione di Agrigento, 16 Settembre 2019

Stiamo a Sud
Dal 13 Settembre al 13 Ottobre 2019
Galleria a Sud Artecontemporanea – Realmonte (AG)
Gallerista: Giovanni Proietto
Curatore: Angelo Pitrone
Fotografi e Lavori:
Karmen Corak – Il sogno infinito
Massimo Cristaldi – Simulacra
Giuseppe Cuttitta – Verifiche omaggio a Ugo Mulas
Mario Donato – Il mare racconta leggende
Ezio Ferreri – I fantasmi di Poggioreale
Angelo Pitrone – California ’99
Tano Siracusa – Madagascar 2010, pousse pousse
Martino Zummo – Fine del Viaggio

Musiche per fisarmonica: Maurizio Piscopo
Poesie ed Improvvisazioni: Francesco Riggio, Maurizio Piscopo


Simulacra @Stiamo al Sud, Realmonte, 13 Settembre-13 Ottobre 2019

Massimo Cristaldi Mostre Lascia un Commento

Il mio Simulacra sarà in mostra, assieme a lavori di Karmen Corak, Giuseppe Cuttitta, Mario Donato, Ezio Ferreri, Angelo Pitrone, Tano Siracusa e Martino Zummo nell’ambito della mostra “Stiamo a Sud” che aprirà a Realmonte (AG) venerdì 13 settembre 2019.

Vi invito con piacere al vernissage che avrà luogo dalle 20 presso la galleria “A Sud Artecontemporanea” di Realmonte (via Rina 268).

Simulacra-13

Suspended sull'Istituto Italiano di Cultura

Massimo Cristaldi Lavori Pubblicati Lascia un Commento

L’Istituto Italiano di Cultura di New York ha inserito la mostra dedicata a Suspended tra gli eventi.

13-27 aprile 2019
Gravy Studio
910 N. 2nd Street, Philadelphia
 
Gravy Studio & Gallery è orgogliosa di presentare Suspended, una serie di lavori del fotografo italiano Massimo Cristaldi. Cristaldi dice di questa mostra: Suspended è una sequenza fotografica che esplora ciò che è lontano dagli stereotipi del Mediterraneo. Nessuna cartolina ammiccante che riflette l’immagine collettiva di terre piene di arte e natura. Nessuna visione iconica di mamme vestite di nero, padrini e feste religiose. I miei paesaggi sono come degli schizzi, in cui la città è vecchia quanto il tempo e continua con essa. Dove ogni luogo è stato (o sarà) colonizzato da manufatti creati dall’uomo.
Cristaldi è stato premiato in numerosi concorsi fotografici internazionali come International Photography Awards, Sony World Photography Awards, Travel Photographers of the Year. Ha esposto in mostre personali e collettive e in festival di fotografia in Europa, Stati Uniti, Canada e Brasile. È rappresentato da gallerie in Belgio e in Italia. Vive e lavora a Catania e a Roma. Le fotografie di Cristaldi fanno parte della collezione permanente della George Eastman House, Museo internazionale di fotografia e cinema a Rochester, NY.

Joel Meyerowitz su Suspended

Massimo Cristaldi News, Progetti Lascia un Commento

Nel 2012 ho avuto il piacere di essere uno degli autori selezionati per il Festival Photomed a Sanary Sur Mer. L’autore principale del festival era Joel Meyerowitz, un fotografo che è sempre stato per me fonte costante di inspirazione. Durante le giornate del festival ho avuto modo di conoscerlo un po’ più approfonditamente: ricordo ancora con piacere le nostre lunghe discussioni sulla fotografia e sulla filosofia.

Negli anni successivi abbiamo continuato a scriverci sporadicamente e a scambiarci idee: Joel è stato sempre sorgente di suggerimenti precisi e preziosi, aiutandomi, ad esempio per il mio Touch Ground.

Quello che segue è quanto mi ha inviato oggi su “Suspended“, il lavoro che sarà in mostra a Philadelphia dal 13 Aprile. Riporto qui una traduzione delle sue parole (in inglese visibile qui) e lo ringrazio per avermi autorizzato a pubblicarle.

In Suspended c’è, se è possibile utilizzare queste due espressioni nello stesso respiro, uno splendido e tragico senso di vuoto, e un non so che di surreale. Mi piacciono gli spostamenti di scala che è possibile scorgere tra le macchine, le persone, le case e i colori di palazzi e paesaggi inondati e bruciati dal sole. Mi mostra una specie di dolorosa bellezza nella desolazione, che ci porta oltre qualsiasi speranza di recupero. Questo è un buon lavoro. Congratulazioni per essere rimasto così vero.

Joel Meyerowitz, April 2nd, 2019
Joel Meyerowitz, Massimo Cristaldi, Meggie Barrett a Sanary Sur Mer