Una prece per Thomas Reichart

Massimo Cristaldi News 2 Comments

[lang_it]

(c) Thomas Reichart

Mi ha colpito, poco fa, apprendere che un ragazzo tedesco di 32 anni, Thomas Reichart, appassionato fotografo, è stato trovato privo di vita sull’Etna stamattina. La sua passione per il vulcano, mista ad un pizzico di incoscenza, è evidente in tutti i suoi scatti, il suo stream su Flickr è ricchissimo di belle immagini del vulcano in eruzione. Riporto qui l’ultima bella fotografia che ha voluto condividere, con un bicromismo tipico di una vecchia pellicola scaduta, che si chiama, “Long Way Back” ed è stata postata giorno 27 Novembre.

Ecco cosa Thomas scrive nella didascalia della foto:

View towards south in the opposite direction as the previous picture.
Here you can imagine my long way back to Etna South at Refugio
Sapienza. First I had to cross the aa-lava field and then ascent the
ash field in teh background. But before starting to hike back I took
several more pictures of the flows…

[/lang_it]

Comments 2

  1. La passione per questo bellissimo mestiere molto spesso ci porta ad essere incoscenti aldilà dell’eventuale fatalità.
    Riposa in pace Thomas
    Ci hai lasciato queste immagini come ricordo

  2. Speravamo fino all’ultimo di trovarlo sano e salvo…Ho partecipato in parte alle operazioni di ricerca ed ho potuto constatare il senso di impotenza dei volontari e dei ricercatori che hanno profuso tutte le loro energie nel disperato tentativo di trovarlo.Purtroppo molti credono che l’Etna costituisca un percorso facile. Le condizioni meteo avverse unite all’assenza di copetura telefonica ad alta quota ha fatto il resto. Mi dispiace enormemente per una vita brillante spezzata così precocemente. Stiamo lottando perchè i gestori della telefonia mobile realizzino ripetitori ad alta quota così da rendere più agevoli le operazioni di ricerca. Addio Thomas…anche se non ti conoscevo

Leave a Reply to antonio Amato Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *